mercoledì 23 aprile 2014  
HOME | MODA | UMA WANG - Il fascino sostanziale dell’anti-glam
UMA WANG - Il fascino sostanziale dell’anti-glam PDF
Martedì 16 Aprile 2013 09:29

ODORE DI MATERIA PRIMA

UMA WANG, il fascino sostanziale dell’anti-glam

di Veronika Aguglia

 

Uma Wang by Francesco Carrozzini for Uomo Vogue, 2012Che odore ha la materia prima?

 

Magari l’abbiamo dimenticato, bombardati dai profumi ebbri ed inebrianti di collezioni sature di effetti speciali e colori ultravivaci, ma esiste, ormai da tempo, tutto un filone-moda che indugia su forme capaci di un certo, puro, risveglio dei sensi.

 

Parlo della moda povera, quella intessuta principalmente in Giappone, accolta ed interpretata dai ragazzi di Anversa, per giungere ad esempi di interessanti discorsi elaborati dal recente Made in Italy.

 

La materia prima in oggetto è, per l’appunto, il tessuto, inteso come incipit di creazione, fonte plasmatrice, archetipo di un ricordo che odora di riappropriazione su cosa sia originale.

 

 

In alcuni casi, il tessuto diventa profumata seconda pelle che abitiamo attraverso i confini più o meno stretch degli abiti, e che ci permette una diversa fruizione della nostra corporeità.

 

Gli abiti scolpiti da Certo Tipo di Tessuto sono pensati per la scarcerazione corporea, nel rispetto di uno spazio che vagheggia il concetto di vuoto born in Japan.

 

Da storici binomi artistici, oltre che amorosi - come quello tra Sonia e Robert Delaunay - l’idea che nel tessuto ci sia già tutto mi avvolge, mi si accosta come l’abito che vesto e che influenza il flusso energetico, la temperatura, anima sottilmente la mia predisposizione al luogo, lusinga il mio agio nel movimento e nello stare al mondo.

 

 

Uma Wang for SwatchIl tessuto è collante, medium di relazione, di comunicazione.

 

(Certo, i soggetti allergici o i più delicati condivideranno con maggiore coinvolgimento).

 

 

Di queste cose amo parlare per esperienza; dunque, a voi piacendo, vi parlerò ora di un incontro.

 

Quello tra la mia mano ed alcune metrature di tessuto utilizzate nelle recenti collezioni FW2012-13 e SS2013 della fashion designer cinese Uma Wang, diplomata in quella fucina londinese di talento che è il Central Saint Martins College, recentemente ospite d’onore di Swatch, per la quale ha firmato la rosa nera che è il Black Dancing Rose, ed osannata, oltre che dalla temibile Anna Wintour, anche all’edizione 2012 del White - Milano, dove ha presentato la sua suggestiva collezione SS2013.

 

 

Uma Wang SS2013 3

Uma Wang SS2013 1

Uma Wang SS2013 6

Uma Wang SS2013 4

Uma Wang SS2013 2

Uma Wang, Spring-Summer 2013

 

 

Quella della Wang è una moda malinconica, affascinante e fascinosa al tempo stesso.

 

Una moda nostalgica, dove il tempo è inscritto nelle linee cascanti delle sinuosità rilasciate dal tessuto attorno al corpo.

 

La spazialità sembra essere il trait d’union di ogni abito all’altro, in rispetto ad un’idea di fondo non adesiva ad alcuna prefigurazione stereotipata di femminile o maschile.

 

The devil is in the details, così la malìa la dona proprio il dettaglio, che da solo basta a magnetizzare, sottolineando punti focali come quello della schiena, per la stilista nevralgico veicolo di sensualità.

 

 

Uma Wang FW2013 3

Uma Wang FW2013 2

Uma Wang FW2013 4

Uma Wang FW2013 1

Uma Wang, Fall-Winter 2013

 

 

Nell’immaginario di Uma Wang tutto avviene nello stato della materia, incisa su linee pulite di grande efficacia e sintesi.

 

Togliere non per diminuire, ma per lasciar traccia, testimonianza di un senso sempre attualizzabile, seppur decadente sui generis.

 

 

Uma Wang FW2013Uma Wang SS2013Tessuti volutamente indotti alla povertà primaria, o all’alterazione processuale più finemente ricercata.

 

 

Geniale casualità studiata con la complicità elettiva del fabric designer Riccardo Bruni e dell’azienda pratese Lyria, produttrice di orditi per grandi case di moda, non necessariamente italiane.

 

Azienda che sposa una filosofia che coincide perfettamente con le logiche di un mercato attento soprattutto alla qualità intrinseca della materia, senza gli effetti speciali e colori ultravivaci di cui sopra.

 

 

Tessuto come pezzo unico, quasi oggetto di design, fatto per abitare le vite di ognuno.

 

Tessuti scarnificati dal senso comune: ecco il perché del connubio tra il lavoro di ricerca della Wang, che sembra organicamente organizzarsi, con la produzione tessile italiana della miglior tradizione e specie.

 

Uma Wang

Uma Wang_pics from her website

 

 

È il fascino dell’anti-glam, dove tutto decelera ed i contorni sfocano per oltrepassare il limite sfilacciato di tessuti che infeltriscono, gestando in tessiture materiche ed esperienziali pronte per cucirsi su nuova epidermide - quella interpretativa.

 

È il fascino dell’anti-glam, che mi ossessiona fino alle viscere, di cui parlo sempre con puro, materico affetto.

 

www.umawang.com

www.lyria.it

 

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Uma Wang in Italia:

  • Daad Dantone - Piazza S, Carlo 2 - Milano
  • Salomè - via Gramsci, 8 - Brescia
  • La Brebis Noire - Piazza Vittorio Emanuele II, 1 - Busto Arsizio [VA]
  • Macondo - vicolo Scudo di Francia 7 - Verona
  • Jazz Band - via Rocca, 14 - Peschiera del Garda [VR]
  • Shirokuroi - via Castellantico 29 - Mirano [VE]
  • Prevedello - P. Matteotti 6 - Udine
  • Sbaiz - viale Venezia 20 - Lignano Sabbiadoro [UD]
  • A piedi nudi nel parco - via del Proconsolo 1/N - Firenze
  • MAC - via Mazzini 86 - Pietrasanta [LU]

 

In copertina: Francesco Carrozzino, Uma Wang per L'Uomo Vogue [ottobre 2012]

 

condividi le tue IDEE
lascia un COMMENTO

B
i
u
Quote
Code
List
List item
URL
Nome
Mail (non sarà pubblicata)
Codice   
Invia Commento


Condividi
 
haute_vision
box_concorsi

Nome
Email
box_hotnews
VARIE_Milano in panico: si respira VARIE_Milano in panico: si respira
 
Giovedì 26 Gennaio 2012 17:19
BOOK_Maurizio Cattelan - All BOOK_Maurizio Cattelan - All
Domenica 22 Gennaio 2012 22:59
VARIE_Dimmi cosa leggi e ti dirò chi sei
Lunedì 09 Gennaio 2012 14:14
BOOK_Favole al Telefono BOOK_Favole al Telefono
Lunedì 09 Gennaio 2012 13:39
VARIE_Se Steve Jobs fosse nato a Napoli
Domenica 08 Gennaio 2012 18:23
ARTE_Il futuro dell'arte e' donna ARTE_Il futuro dell'arte e' donna
Domenica 08 Gennaio 2012 17:02
ARTE_Come ti attiro il Mecenate ARTE_Come ti attiro il Mecenate
Domenica 08 Gennaio 2012 16:12
INTERVISTE_Being Yoko Ono INTERVISTE_Being Yoko Ono
Sabato 29 Gennaio 2011 16:02
INTERVISTE_Marina Abramovic in intellectual fashion INTERVISTE_Marina Abramovic in intellectual fashion
 
Martedì 25 Gennaio 2011 18:04
MODA_Minimal Baroque Sunglasses di Prada MODA_Minimal Baroque Sunglasses di Prada
 
Martedì 25 Gennaio 2011 15:06

Gallerie italiane in Belgio. Oltre a quelle presenti ad Art Brussels, c’è chi resta in pianta stabile: Canal05 si racconta in video…

Jacopo Morelli e Federico Corradazzo C’è tanta Italia a Bruxelles.[…]

TRADITION AND CONTEMPORAY TIMES OF GENTLE BEING: COLOGNE RELOADED BY BOGUE PROFUMO

Bogue profumo A discovery, the finding of forty essences and[…]

LIGHTNESS, ELEGANCE & EROTICISM: THE INTIMATE ALCHEMIES OF LA FILLE D’ O

La Fille D’ O, photo courtesy of La Fille D’[…]

ARNOLDO BATTOIS FEATURING IN THE VICENZA FASHION TRADESHOW EVENT ORIGIN–PASSION & BELIEFS

  Arnoldo Battois, smashing brand of accessories created by Silvano[…]

I Martedì Critici – Pio Monti

I Martedì Critici – incontro con Pio Monti a cura[…]

Parigi torna in campo con il Metro d’arte. Sarà Tobias Rehberger a creare l’ingresso della stazione Pont Cardinet: ecco i primi progetti

Il progetto di Tobias Rehberger (copyright Tobias Rehberger) È stata[…]

L'amore per i libri paga la retta universitaria

L'Associazione italiana degli editori mette in palio cinque premi dal[…]

21 eventi collaterali accompagneranno la Biennale di Architettura

Accanto al crescente successo della Biennale di Architettura, aumenta anche[…]