mercoledì 22 ottobre 2014  

performance

MUTA IMAGO, Pictures from Gihan. Dal RomaEuropa Festival al 24Fotogrammi, a Roma, il 15.12
PERFORMANCE
Venerdì 06 Dicembre 2013 12:09, Scritto da Fabiola

THE SOCIAL NETWORK REVOLUTION

Primavere e guerre civili a teatro: Muta Imago, Pictures from Gihan

di Silvia De March

 

Read moreHa debuttato al RomaEuropa Festival lo scorso 13 Novembre Pictures from Gihan, ultimo lavoro di una delle compagnie più originali della scena italiana: i Muta Imago - di cui già l’originario In Tahrir. Sulle tracce di Gihan, preludio di studio all’opera integrale, era un embrione eloquente.

I media hanno cambiato il modo di fare e partecipare alle rivoluzioni, come abbiamo visto negli ultimi due anni nel sud del Mediterraneo; ed hanno cambiato anche quello di comprendere gli accadimenti, o ricostruirli. Con i medesimi mezzi, i Muta Imago raccontano la Primavera Araba del 2011, su commissione del Teatro di Roma. A qualche tempo di distanza si trattava di colmare, attraverso le tracce sedimentate nel web, una distanza spazio-temporale insuperabile, nonostante la mediazione dell’informazione di massa.

L’estraneità sa declinarsi sapientemente attraverso uno sguardo discreto, privo di enfasi, di faziosità, di velleità dogmatiche. Un approccio umile e delicato intende restituire soltanto l’esperienza emotiva della guerra, la percezione soggettiva, lo sconvolgimento fisiologico dell’individuo in un potente momento collettivo.

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 16 Dicembre 2013 08:16
IL M'AMA NON M'AMA DI LAURA - Intervista a LAURA CIONCI per L'UMORE DELL'AMORE
INTERVISTE
Lunedì 11 Novembre 2013 19:44, Scritto da Fabiola

IL M’AMA NON M’AMA DI LAURA

L’Umore dell’Amore: intervista a Laura Cionci

di Giorgia Fileni

 

Read moreGioco, Memoria e Carnevale costituiscono le parole chiave della ricerca di Laura Cionci, artista romana, classe 1980, spesso impegnata in lunghi viaggi in America Latina.

In occasione della Nona Giornata del Contemporaneo, ha presentato - sotto la curatela di Aleph Arte, con Giorgia Fileni e Silvia Pujia per il ciclo Un’opera, negli spazi di Palazzo Panariti di Lamezia Terme - il suo ultimo progetto, poetico e provocatorio, dal titolo L'Umore dell'Amore: una performance ed un intervento site-specific, in seguito alla sua residenza d'artista, in cui la distruzione diventa forma di creazione.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 12 Novembre 2013 11:56
Rassegna RIMINI. RISVOLTI DELL'ABITO, i cross-over tra Moda e Arte - fino all'8.12.2013
MODA
Lunedì 04 Novembre 2013 11:38, Scritto da Fabiola

RISERVE DI SENSO

RIMINI. RISVOLTI DELL’ABITO - Da Romeo Gigli a Yohji Yamamoto, passando per Maïmouna Patrizia Guerresi, Monica Bolzoni e Pietro Saporito, 4 mostre che indagano il cross-over tra Moda ed Arte - fino all’8.12.2013

di Veronika Aguglia

 

Read moreChe le strade nel visivo siano sempre più determinate da cross-over disciplinari è ormai fuori questione, ma siamo anche arrivati ad un punto di fuori-orbita massima, che spesso sfocia in confusione - caos linguistico, innanzitutto, e di significato, di conseguenza.

Voglio dire che Arte e Moda sono due regioni esplorate, ma sempre più definite come assiomi ibridi; vorrei dunque sostituire questa parola, ibridazione, usata appunto per descrivere un processo di interscambio, con l’espressione di sbavatura necessaria.

Oggi l’incontro tra generi, oltre ad essere caratteristica intrinseca, rischia di essere categoria generalista, ed il postulato “arte e moda” non è più questione di principio. Le facili deduzioni indotte - leggendo le riviste, o assorbendo immagini pubblicitarie - devono autorizzare l’occhio alla resistenza critica.

È necessario riconoscere tanto le affinità, quanto le singolarità che caratterizzano e determinano le due discipline; questo sforzo di sincerità aprirebbe nuove possibilità rappresentative (e, dunque, interpretative) rispetto agli ambiti di ricerca e studio di chi vi si accosta.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 05 Novembre 2013 23:26
RAGNAR KJARTANSSON. THE VISITORS - Milano, Hangar Bicocca - fino al 5.01.2014
ARTE
Mercoledì 16 Ottobre 2013 10:39, Scritto da Fabiola

AL CENTRO DI OGNI CORALITÀ

RAGNAR KJARTANSSON. THE VISITORS - Milano, Hangar Bicocca - fino al 05.01.2014

di Adriano Annino

 

Read moreInaugurata in occasione del festival MITO, a stragrande richiesta - dopo il finissage del 17 novembre - HangarBicocca torna ad esporre, dal 5 dicembre fino al 5 gennaio 2014The Visitors, la struggente installazione-video di Ragnar Kjartansson, prodotta nel 2012 dal Migros Museum für Gegenwartskunt di Zurigo, in una versione ripensata appositamente per questo incredibile spazio espositivo.

 

Nove video in scala 1:1, disposti in forma ovoidale.

Nove lunghi piani-sequenza di nove ambienti (il tinello, la biblioteca, le camere da letto, lo studio, il bagno, il pianerottolo, la sala della musica e la veranda) della grande casa ottocentesca di Rokeby, sul fiume Hudson, da 200 anni proprietà degli Astor - influente famiglia della società, della finanza e della politica americana.

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 05 Dicembre 2013 12:22
Il vincitore del Premio Scenario MIO FIGLIO ERA COME UN PADRE PER ME, dei Fratelli Dalla Via, a OPERAESTATE 2013
PERFORMANCE
Venerdì 30 Agosto 2013 10:29, Scritto da Fabiola

STORIA DI UN PARRICIDIO 2.0

Il vincitore del Premio Scenario Mio figlio era come un padre per me, dei Fratelli Dalla Via, al Festival BMotion @ OperaEstate - Bassano del Grappa [VI]

di Sara Cecchetto

 

Read moreSono i discendenti di quella prima generazione che “ha lavorato”, della seconda che “ha lavorato e risparmiato”, della terza che “ha lavorato, risparmiato e sfondato”, i protagonisti di Mio figlio era come un padre per me dei Fratelli Dalla Via, vincitori dell’edizione 2013 del Premio Scenario.

Arrivano a scuotere gli animi del pubblico di Bassano del Grappa (VI), il 28 agosto, nell’ambito della rassegna BMotion (dal 27 al 31 agosto) del festival OperaEstate, dove sono state presentate nella stessa serata altre performances finaliste del prestigioso riconoscimento teatrale (tra cui anche Quello che di più grande l’uomo ha realizzato sulla Terra di Silvia Costa).

 

Due figli di un privilegio che non è benessere e si rivela invece, sin da subito, come istinto di morte, dettato dalla perenne sensazione di non riuscire a fare qualcosa di grande.

 

Ultimo aggiornamento Sabato 31 Agosto 2013 11:50
THIS IS NOT A LOVE SONG - Barcellona, Centre de la Imatge La Virreina - fino al 29.09.2013
PERFORMANCE
Giovedì 01 Agosto 2013 21:30, Scritto da Fabiola

SEX, MUSIC AND VIDEOTAPE. LA STORIA DEL POP ATTRAVERSO I VIDEOCLIP

THIS IS NOT A LOVE SONG - Barcellona, Centre de la Imatge La Virreina - fino al 29.09.2013

di Simona Spinola

 

Read moreInaugurato in concomitanza con il Primavera Sound di Barcellona - er Coachella de noartri, iberici e trapiantati tali - il Centre de la Imatge La Virreina ha proposto, nel cuore della Rambla, This is not a love song: un excursus sulla musica degli ultimi 40 anni, attraverso iconiche immagini in movimento.

Approccio originale, che riunisce nomi grandi e piccoli della videoarte e di MTV per una scorpacciata di sperimentazioni di varia natura. Perché certo, saranno anche solo canzonette, eppure, in meno di cinquant’anni, la musica ha invaso il territorio della creatività non solo a livello acustico: utopie, provocazioni, impegno politico hanno scandito la fine del XXI secolo in un connubio, ormai inscindibile, tra musica ed arte.

Generi quali il rock'n'roll, la psichedelia, il punk, il soul, la disco e l'indie-pop si sono spessissimo fusi con movimenti e sottoculture quali la performance, la body-art ed il cinema sperimentale, per generare feconde collaborazioni ed influenze bidirezionali.

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 04 Ottobre 2013 10:33
Maratona Performance a Cesena per F.A.C.K.2 - a cura di Paolo Angelosanto
PERFORMANCE
Venerdì 19 Luglio 2013 11:34, Scritto da Fabiola

CORPI IN DIALOGO [NELL’EX MACELLO]

Maratona Performance a Cesena per F.A.C.K.2 - a cura di Paolo Angelosanto

di Margherita Merega

 

Read moreMaratona Performance è stata una staffetta di azioni live, una manifestazione di lavori dedicati alla performance art, ideata e realizzata da Paolo Angelosanto. La rassegna ha preso forma attraverso una serie di riflessioni che hanno avuto come concept la necessità di indagare l’identità e l’importanza del linguaggio performativo attuale.

Il 26 maggio scorso, all’interno della programmazione di F.A.C.K.2 (Forum di Arte e Cultura Kontemporanea) presso l’ex Macello di Cesena, sono stati invitati a presentare i propri lavori gli otto artisti Valentina Miorandi, Eleonora Chiesa, Rosa Jijon, CurandiKatz, Opiemme & OperaRotaS, Giovanni Gaggia & Diego Cinquegrana.

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 19 Luglio 2013 12:07
MEDITERRANEA 16: Biennale Giovani Artisti. Errors Allowed - Ancona, Mole Vanvitelliana - fino al 7.07.2013
PERFORMANCE
Giovedì 04 Luglio 2013 10:22, Scritto da Fabiola

UNA GEOGRAFIA UMANA

Mediterranea 16: Biennale Giovani Artisti. Errors Allowed

Ancona, Mole Vanvitelliana - fino al 7.07.2013

di Giorgia Noto

 

Read moreLa Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo (BJCEM – Biennale des jeunes créateurs de l’Europe et de la Méditerranée) è un network internazionale, che giunge con Mediterranea 16 – Biennale Giovani Artisti alla sua sedicesima edizione.

La mostra, con una programmazione live di tre giorni, è stata inaugurata il 6 giugno presso l’imponente cornice della Mole Vanvitelliana di Ancona.

Per questa occasione, la BJCEM propone un approccio ed una realizzazione dell’evento diversi rispetto alle passate edizioni, a partire dal team curatoriale, composto da  ben otto elementi di differenti nazionalità - Charlotte Bank, Alessandro Castiglioni, Nadira Laggoune, Delphine Leccas, Slobodne Veze\Loose Associations (Nataša Bodrožić, Ivana Meštrov), Marco Trulli e Claudio Zecchi - a seguire l’ideazione e la realizzazione di un progetto  ad hoc con cui gli artisti, chiamati a rispondere attraverso la partecipazione ad un bando internazionale - tutti rigorosamente under 35 e provenienti da Europa, Medio Oriente e Nord Africa - si sono dovuti  confrontare.

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 04 Luglio 2013 15:44
Diego Cinquegrana e Andrea Lacarpia, VRIL - Casa Sponge, Pergola (PU) - finissage 26.05.2013
ARTE
Venerdì 24 Maggio 2013 11:36, Scritto da Fabiola

DIVINA VIBRAZIONE

Diego Cinquegrana + Andrea Lacarpia, Vril - a cura di Dimora Artica

Sponge Living Space, Pergola (PU) - finissage 26.05.2013

di Milena Becci

 

 

Read moreDue percorsi paralleli di due artisti s’incrociano nelle stanze di Casa Sponge, colme di Vril.

 

 

Cos’è Vril?

 

Credo che per il momento sia sufficiente ascoltare il suono di questa parola, la sua vibrazione divina.

 

 

Dimora Artica, gruppo fondato a Milano nel 2012 da Diego Cinquegrana, Andrea Lacarpia e Luigi Massari, ha voluto, con le opere di Cinquegrana e Lacarpia, attraverso una rivalutazione critica della filosofia e dell’immaginario della tradizione, portare l’energia Vril all’interno delle stanze di Casa Sponge, nella direzione di una tensione sessuale ricca di pathos.

 

È così che, varcando la porta, tutto è permeato da Vril.

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 24 Maggio 2013 17:00