martedì 21 ottobre 2014  

fashion design

L'arte tessile della collezione FW2014 di GABRIELE COLANGELO
MODA
Domenica 04 Agosto 2013 17:10, Scritto da Fabiola

DICHIARAZIONE D’INTENTI. L’ARTE TESSILE DI GABRIELE COLANGELO

di Veronika Aguglia

 

Read moreChe il mondo della moda attinga allo sconfinato repertorio dell’arte contemporanea è assunto ben consolidato; ma è sempre incoraggiante assistere a certe dichiarazioni d’intenti, quando a parlarne sono gli abiti, quelle creature nuove generate da commistioni e crossover mediatici così vicini al nostro linguaggio contemporaneo.

Come la Bellezza, tutta da condividere dietro la maestria esecutiva e poetica, del giovane stilista milanese Gabriele Colangelo.

 

Sin dall’esordio, Gabriele manifesta, nei suoi lavori per la moda, il legame interattivo con il mondo dell’arte contemporanea. Un legame che organizza forma e materia del suo operare, in una ricerca intensissima e scientifica, condotta con metodo e disciplinata dalla sensibilità umanistica della sua formazione.

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 05 Agosto 2013 10:53
Ludovica Gioscia, FORECASTING OUROBOROS - Roma, MACRO - fino al 31.12.2013
ARTE
Sabato 04 Maggio 2013 00:00, Scritto da Fabiola

LA PERVERSIONE DI UN GESTO DOVUTO

Ludovica Gioscia, Forecasting Ouroboros - Roma, MACRO via Nizza - fino al 31.12.2013

di Francesca Borzacchi

 

 

Read moreUn collage tridimensionale extralarge si staglia imperioso sulle pareti del MACROcafé, al primo piano del MACRO di via Nizza, facendo da contraltare al pavimento rosso brillante e da sfondo ai tavolini argentati.

 

Si tratta di Forecasting Ouroboros[1], nuova creatura nata per la serie Giant Decollage, di Ludovica Gioscia.

 

La splendida artista, italiana di nascita ma londinese d’adozione, ha sovrapposto sulle pareti dello spazio museale carte da parati dei più svariati materiali, nuances e fantasie, per poi gradualmente compiere un’azione distruttiva, strappando e deturpando le stesse, reificando quel consumismo ossessivo-compulsivo viscerale della nostra società, che vede nell’acquisto e nel logorio tempestivo di qualsiasi oggetto la natura stessa della sua esistenza.

 

Ultimo aggiornamento Sabato 04 Maggio 2013 09:53
ART BRUSSELS: cronaca di un fine settimana senza la crisi
ARTE
Giovedì 25 Aprile 2013 01:30, Scritto da Fabiola

METTI UN W-E D’ARTE IN BELGIO...

Art Brussels: cronaca di un fine settimana senza la crisi

di Paolo Angelosanto

 

Read moreÈ stato un lungo week-end dell'arte, quello appena conclusosi in Belgio.

 

La Bruxelles art week ha aperto le danze mercoledì 17, con il vernissage di Art Brussels, esclusivamente per pochi eletti possidenti il fatidico invito; poi, da giovedì 18 a domenica 21, la fiera d'arte contemporanea belga ha democraticamente scandito i suoi appuntamenti artistici tra ufficialità, premières esclusive, private views, art performance acts, dj happenings sui prosceni di PopPositions, Slick e Off, le fiere alternative.

 

Immancabile, come i celebri cavolini oriundi, la notte bianca dell’arte, porte aperte nelle gallerie della capitale, andata in scena venerdì 19.

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 25 Aprile 2013 11:59
UMA WANG - Il fascino sostanziale dell’anti-glam
MODA
Martedì 16 Aprile 2013 09:29, Scritto da Fabiola

ODORE DI MATERIA PRIMA

UMA WANG, il fascino sostanziale dell’anti-glam

di Veronika Aguglia

 

Read moreChe odore ha la materia prima?

 

Magari l’abbiamo dimenticato, bombardati dai profumi ebbri ed inebrianti di collezioni sature di effetti speciali e colori ultravivaci, ma esiste, ormai da tempo, tutto un filone-moda che indugia su forme capaci di un certo, puro, risveglio dei sensi.

 

Parlo della moda povera, quella intessuta principalmente in Giappone, accolta ed interpretata dai ragazzi di Anversa, per giungere ad esempi di interessanti discorsi elaborati dal recente Made in Italy.

 

La materia prima in oggetto è, per l’appunto, il tessuto, inteso come incipit di creazione, fonte plasmatrice, archetipo di un ricordo che odora di riappropriazione su cosa sia originale.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 16 Aprile 2013 11:00
FRANCESCO BALLESTRAZZI ed ELY.B. ELEONORA BRUNO: l’estro creativo ha il peso di una piuma
MODA
Domenica 24 Marzo 2013 00:29, Scritto da Fabiola

AUDERE SEMPER

Francesco Ballestrazzi ed Ely.B. Eleonora Bruno: l’estro creativo ha il peso di una piuma

di Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Read moreSpendo molto del mio tempo a torturare le normali piume del cortile, finché non sembrano straordinarie.

 

Vicino a tutti i progressi tecnologici nel mondo, niente è tanto impressionante quanto una piuma

 

 Philip Treacy

 

 

Piume, piumini, piumaggi, piume residue di incantevoli uccellacci, come quelli impagliati sui cappelli delle signore bon-ton del Novecento.

 

Quanto tempo, trascorso da quelle scapestrate prodezze dei modisti dell’epoca; quanta strada sembrano aver fatto quelle piume svolazzanti che le donne francesi dovevano nascondere, ai tempi dell’occupazione tedesca.

 

E poi, anche se molto prima, la piumata penna accompagnata al calamaio, quale tremolante strumento di un poetare dove la scrittura sembrava indossata da ali.

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 25 Marzo 2013 12:48
The next day & David Bowie is: DAVID BOWIE conquista iTunes ed il V&A Museum
PERFORMANCE
Giovedì 14 Marzo 2013 12:29, Scritto da Fabiola

OH! YOU PRETTY STARMAN

The next day e David Bowie is: David Bowie conquista iTunes ed il V&A Museum

di Francesca Borzacchi

 

 

Read moreNessun’intervista, niente tweets o posts sui social networks.

Avulso dal ridondante show business, pur sempre affamato di lui, ha lasciato spazio a pettegolezzi infiniti sulla sua salute e a qualche scatto - raro - rubato per le strade newyorkesi.

È sparito per più di dieci anni, David Bowie, per riapparire, abbagliantemente come solo lui può e sa, risvegliando l’animo mai completamente sopito dei suoi fans, con The next day.

 

Uscito il 12 marzo e già #1 nella classifica di iTunes in oltre 40 Paesi, il lavoro recide di netto il cordone ombelicale che lo unisce allo spigoloso Reality di 10 anni fa, a partire dalla copertina - non solo dei due singoli già estratti, ma soprattutto dell’album, tutte ad opera di Jonathan Barnbrook: un quadrato bianco che nasconde la leggendaria cover di Heroes (1977), che “sembra lasciare al centro lo spazio giusto per un autografo” (a detta di Tony Visconti, suo storico produttore).

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 20 Novembre 2013 18:19
UNIQUE CREATURES, il portale dello stile prêt-à-imiter
MODA
Sabato 16 Febbraio 2013 10:56, Scritto da Fabiola

L’ECCEZIONE CHE CONFERMA L’UNICITÀ

Unique Creatures, il portale dello stile prêt-à-imiter

di Francesca Borzacchi

 

Read moreIl look è comunicazione, come predica da svariati decenni, in primis, la Scuola di Palo Alto.

Attraverso di esso affermiamo chi siamo, o chi vorremmo essere, cosa vorremmo dire ma spesso non osiamo, condizionato da sempre dalle mode e dalla cultura, da ogni piccolo o grande cambiamento.

Se il nostro stile deve essere influenzato da tutto questo, è bene farlo nel migliore dei modi.

Il desiderio di indossare ciò che amerebbero ipoteticamente, oggi, le icone che scrissero la storia della moda, del cinema o della musica è così potente che rappresenta (assieme alla possibilità di conquistare con un solo click il loro estro creativo in fatto di look) la chiave di Unique Creatures, esclusivo progetto newyorkese fondato da Howard Collinge, Zahara Gallardo e Lucia Martinez, cool-hunters in perpetua ricerca di creature uniche per le strade del mondo.

Ultimo aggiornamento Sabato 16 Febbraio 2013 12:05
DELLAMODA, DELLARTE - Dolce & Gabbana meets Felipe Cardeña
MODA
Giovedì 14 Febbraio 2013 16:14, Scritto da Fabiola

DELLAMODA, DELLARTE

Flower power, Santi e Madonne: Dolce & Gabbana à la manière de Felipe Cardeña

di Rubino Ricò

 

Read moreChe la moda abbia sempre guardato all'arte, con sguardo non di rado vorace e predatorio, è storia nota e arcinota.

 

Come potremmo immaginare, d'altra parte, la storia dei modelli di Poiret, se non avessimo avuto le invenzioni di Diaghilev, dei Ballets Russes ed i meravigliosi costumi di Bakst?

E ci sarebbe potuta essere una Elsa Schiaparelli, coi suoi cappelli-scarpa, abiti-aragosta e collane di insetti, senza le influenze di Dalì e del Surrealismo?

 

Tutta la storia del fashion design, dalla Belle Époque in avanti, è una storia di contaminazioni, di incroci, di cannibalizzazioni più o meno dichiarate.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 05 Novembre 2013 13:21
LADY GALLIANO
MODA
Martedì 12 Febbraio 2013 12:00, Scritto da Fabiola

LADY GALLIANO

di Veronika Aguglia

 

Read moreTante, troppe le parole spese su di lui.

 

Tenterei allora di far parlare le sue opere.

 

Non una causa da difendere, la mia; solo una biografia delle sue silhouettes, come migliore dichiarazione.

 

A favore di un’estrosità esplicitamente sabotata, l’opposizione a John Galliano è opposizione al sogno che tanto poco conviene, a un sistema-fashion mercifero e lontanissimo dai dettami immaginifici della moda.

Ultimo aggiornamento Martedì 12 Febbraio 2013 15:39