venerdì 25 aprile 2014  

collettiva

ANNI 70. ARTE A ROMA - Roma, Palazzo delle Esposizioni - fino al 2 03 2014
ARTE
Lunedì 17 Febbraio 2014 11:12, Scritto da Fabiola

C’ERA UNA VOLTA... L’ARTE CONTEMPORANEA A ROMA

Anni ’70. Arte a Roma - Roma, Palazzo delle Esposizioni - fino al 2 03 2014

di Giorgia Noto

 

Read moreLa storia insegna, o almeno così si dice, e quella porzione di storia che viene raccontata in questi mesi al Palazzo delle Esposizioni è la narrazione di ciò che avvenne in quella decade veloce che furono gli Anni ‘70 a Roma, e che potrebbe far riflettere sul destino di un centro per l’arte contemporanea così prolifico e incandescente come quello della Capitale, che si è andato poi, lentamente, affievolendo.

La mostra Anni ’70. Arte a Roma, a cura di Daniela Lancioni, estende e continua il ciclo dei lavori e delle ricerche avviato con la realizzazione, nel 1995 e sempre al Palazzo delle Esposizioni, dell’esibizione Roma in mostra 1970 -1979. Materiali per la Documentazione di mostre, azioni, performance, dibattiti, a cura della stessa Lancioni assieme a Cinzia Salvi.

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 17 Febbraio 2014 12:54
Interpretazioni mixed-media per le visioni del Maestro: FELLINI ALL’OPERA. LA MOSTRA - Rimini, Teatro Galli - fino al 20.01.2014
ARTE
Giovedì 12 Dicembre 2013 11:49, Scritto da Fabiola

DI_VISIONARIO

FELLINI ALL’OPERA. LA MOSTRA - Rimini, Teatro Galli - fino al 20.01.2014

di Veronika Aguglia

 

Read morePurismo visionario.

Immaginario puro.

Alto ufficiale superiore, che comanda una di_visione.

Questa partenza autoritaria si addice ad uno dei Padri Fondatori del cinema d’autore, assoluto anche per credenti non praticanti del genere: Federico Fellini.

Cinema impiantato nella nostra cultura, secondo un passaparola che ci ha resi tutti, più o meno, felliniani.

Al riminese regista la sua città natale dedica un ricordo tangibilissimo, in una mostra che contiene tutte le aggettivazioni della sua poetica. Fellini all’opera. La mostra, visitabile fino al 20 gennaio 2014 (anniversario della sua nascita), è tra le ultime imprese di Fellinianno 2013, un’incalzante programmazione del capoluogo a lui dedicata nell’anno del ventennale dalla scomparsa. Ciò avviene in un luogo che di sicuro, a Fellini, sarebbe piaciuto vedere integralmente funzionante: il reclamato da tutti Teatro A. Galli, bombardato durante la Seconda Guerra, tuttora autentico incompiuto a cielo aperto - eccetto per alcuni spazi accessibili al pubblico, come il foyer e i saloni dove è allestita la mostra.

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 12 Dicembre 2013 15:09
PREMIO FABBRI 2013: i vincitori e la collettiva a Villa Brandolini, Pieve di Soligo (TV) - fino al 22.12.2013
ARTE
Mercoledì 11 Dicembre 2013 09:36, Scritto da Fabiola

UNO SGUARDO CORALE SUL PRESENTE

Premio Francesco Fabbri per le Arti Contemporanee: i vincitori della seconda edizione

Collettiva delle 60 opere finaliste a Villa Brandolini, Pieve di Soligo (TV) - fino al 22.12.2013

di Lucia Longhi

 

Read moreArrivato alla sua seconda edizione, il Premio indetto dalla Fondazione Fabbri si è affermato come valido termometro della situazione artistica attuale, dimostrandosi efficace nel suo intento di rintracciare le personalità emergenti più meritevoli e rappresentative delle pratiche artistiche contemporanee.

Le candidature sono state numerose e provenienti da tutto il Paese, a riprova del fatto che il Premio é considerato valido banco d'esame per una situazione italiana in cui l'urgenza non sta nella quantità, ma nella qualità.

Dalle opere scelte dalla commissione, presieduta dal curatore Carlo Sala, sembrano emergere alcuni temi come comuni denominatori: la sospensione, l'assenza, il monito, il processo reiterato, la lentezza.

Tra i sessanta finalisti dunque, due i vincitori: Silvia Camporesi per la sezione Fotografia contemporanea, e Luca De Angelis per Arte emergente.

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 11 Dicembre 2013 10:35
PALERMO PRIDE presenta DON’T ASK DON’T TELL - Palermo, Palazzo Ziino - fino al 5.11.2013
ARTE
Mercoledì 30 Ottobre 2013 12:02, Scritto da Fabiola

L’ AMORE È LA CURA

Group Show, DON’T ASK DON’T TELL - Palermo, Palazzo Ziino - fino al 5.11.2013

di Giovanna Marascia

 

Read moreUn sabato pomeriggio di ottobre. A Palermo è ancora estate, quando in realtà è già autunno. L'aria è calda, e sembra quasi che tutto dorma dentro le case, dentro i palazzi del centro, mentre il viavai di gente affolla le strade principali di una città che sembra non voler dare ancora il benvenuto alla pioggia.

Attraversando le sale espositive di Palazzo Ziino in occasione della collettiva Don’t ask don’t tell - curata da Francesco Pantaleone ed Antonio Leone, che chiude il ciclo di eventi di arte contemporanea intorno al Palermo Pride - mi soffermo assorta e mi addentro nel silenzio di tanti piccoli racconti della vita che scorre lenta, e continua al di là dei nostri occhi e della nostra percezione, del tempo e di noi stessi.

Una mostra raccontata lungo le linee emozionali della Paura, dell’Identità, del Diritto e dell’Amore.

Fear / Identity / Right / Love, aspetti che strutturano le identità delle persone LGBT, che ne marcano la stessa esistenza. Dalla propria accettazione al desiderio dell'accettazione da parte dell'Altro, dal coming out alle manifestazioni in piazza in cui si rivendica parità nei Diritti. Aspetti complessi di vite complesse, laddove il titolo della mostra fa riferimento alla linea politica degli Stati Uniti d'America tra il 1993 ed il 2010, in merito alla questione dell'orientamento sessuale dei membri dell'Esercito, da sottacere quando omosessuale, pena l’espulsione. 

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Ottobre 2013 17:33
WUNDERKAMMER: CAMERA DELLE MERAVIGLIE CONTEMPORANEA - Venezia, Palazzo Widmann - fino al 29.09.2013 (evento collaterale alla 55a Biennale d'Arte)
ARTE
Venerdì 13 Settembre 2013 10:24, Scritto da Fabiola

VERTIGINE DELLA MERAVIGLIA

WUNDERKAMMER – Venezia, Palazzo Widmann – fino al 29.09.2013

di Sara Cecchetto

 

Read moreC’è la tana del Bianconiglio, in quel di Venezia.

E quel coniglio bianco col panciotto, dal nobile aspetto, stavolta veste i panni di un collezionista d’insolite meraviglie contemporanee.

Si è creato un entourage di creature e opere all’interno di Palazzo Widmann, e fa sentire i visitatori ammessi nella sua Wonderland un po’ come Alice, attorniati da prodigi per curiosi.

Wunderkammer – Camera delle meraviglie contemporanea, esposizione collaterale alla 55a Biennale d’Arte di Venezia, è un progetto “importato” da Bruxelles (dove era stato ospitato presso il Museo di Botanica) per stupire, almeno fino al 29 settembre, anche gli ospiti della Serenissima, nella splendida cornice di una residenza veneziana secentesca.

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 13 Settembre 2013 11:35
THIS IS NOT A LOVE SONG - Barcellona, Centre de la Imatge La Virreina - fino al 29.09.2013
PERFORMANCE
Giovedì 01 Agosto 2013 21:30, Scritto da Fabiola

SEX, MUSIC AND VIDEOTAPE. LA STORIA DEL POP ATTRAVERSO I VIDEOCLIP

THIS IS NOT A LOVE SONG - Barcellona, Centre de la Imatge La Virreina - fino al 29.09.2013

di Simona Spinola

 

Read moreInaugurato in concomitanza con il Primavera Sound di Barcellona - er Coachella de noartri, iberici e trapiantati tali - il Centre de la Imatge La Virreina ha proposto, nel cuore della Rambla, This is not a love song: un excursus sulla musica degli ultimi 40 anni, attraverso iconiche immagini in movimento.

Approccio originale, che riunisce nomi grandi e piccoli della videoarte e di MTV per una scorpacciata di sperimentazioni di varia natura. Perché certo, saranno anche solo canzonette, eppure, in meno di cinquant’anni, la musica ha invaso il territorio della creatività non solo a livello acustico: utopie, provocazioni, impegno politico hanno scandito la fine del XXI secolo in un connubio, ormai inscindibile, tra musica ed arte.

Generi quali il rock'n'roll, la psichedelia, il punk, il soul, la disco e l'indie-pop si sono spessissimo fusi con movimenti e sottoculture quali la performance, la body-art ed il cinema sperimentale, per generare feconde collaborazioni ed influenze bidirezionali.

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 04 Ottobre 2013 10:33
A GLIMPSE AT PHOTO VOGUE - Milano, Galleria Carla Sozzani - fino al 10.08.2013
MODA
Martedì 30 Luglio 2013 10:47, Scritto da Fabiola

UNO SCORCIO DI BELLEZZA. IN MOSTRA 25 GIOVANI FOTOGRAFI SCELTI DA VOGUE

A glimpse at Photo Vogue - Milano, Galleria Carla Sozzani - fino al 10.08.2013

di Fabiana Mariani

 

Read moreQuando, nel 2009, la Galleria e l’Agenzia Grazia Neri chiusero le loro attività, ricordo di essere piombata velocemente in tutte e cinque le fasi di elaborazione del lutto. Avevo perso la punta di diamante delle tre gallerie di fotografia che da diversi anni frequentavo religiosamente, sin dai tempi del liceo: Photology, Galleria Carla Sozzani e Galleria Grazia Neri.

Il dolore di questa perdita era amplificato da tutte quelle suggestioni della memoria che rendono ogni episodio adolescenziale viscerale e memorabile, dalla prima sbandata per il nuovo compagno di classe, allo scioglimento della propria band preferita.

Come si impara poi col tempo, tutto lentamente si assesta, e il dolore si dimentica: Grazia Neri ora prosegue la sua attività organizzando mostre in spazi nuovi, l’archivio analogico dell’agenzia è al sicuro nella collezione del Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo (MI) sotto il nome di Fondo Grazia Neri, e le band degli anni ’90 tornano in pista con concerti amarcord per trentenni nostalgici (informazioni sul compagno di liceo n.p.).

 

Torno quindi in Corso Como, carica come sempre di aspettative, per visitare una nuova esposizione intitolata A Glimpse at Photo Vogue, ennesima collaborazione delle ormai note sorelle Sozzani: Franca, la più giovane, è direttrice dal 1988 di Vogue Italia, mentre Carla, giornalista e stilista, nel 1991 ha aperto il concept store 10 Corso Como, con annessa galleria fotografica e micro-hotel.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 30 Luglio 2013 11:37
Biennale goes Glocal. PADIGLIONE CREPACCIO AT YOOX.COM: I VENEZIANI - a cura di Caroline Corbetta
ARTE
Lunedì 22 Luglio 2013 21:45, Scritto da Fabiola

BIENNALE GOES GLOCAL: BENVENUTI AL PADIGLIONE CREPACCIO

Da Ca’Soranzo al web, Padiglione Crepaccio at yoox.com: I Veneziani - a cura di Caroline Corbetta

di Ilaria Simeoni

 

Read moreSembrerebbe un nonsense, ma quando a Venezia sboccia la Biennale d’Arte, evento che racchiude in sé tutto il mondo e con tutto il mondo presente in città, si incontrano gli artisti più rappresentativi di ogni cantuccio del globo terrestre, chiamati a celebrare il loro stato, o immolati ad artistare sopra tutto e tutti. Ma dell’arte veneziana e dei suoi giovani talenti autoctoni non si parla più; di quelli che saranno i nuovi paladini della creatività lagunare nemmeno una parola.

Relegati nell’ombra di una calle, gli obliati attraversano il Ponte dell’Accademia per rifugiarsi nelle Belle Arti, e plasmare pensieri e colori che saranno il loro biglietto da visita per altri momenti, momenti migliori, paradossalmente non combacianti con l’evento più saturo d’arte contemporanea che esista.

 

Per dieci di questi giovani talenti, dalla media complessiva di 27 anni, tutti iscritti all’Accademia o allo IUAV, tutti gravitanti attorno alla Fondazione Bevilacqua La Masa, la ruota ha finalmente girato: selezionati per il progetto Padiglione Crepaccio at yoox.com - curato da Caroline Corbetta e tutelato, quasi misticamente, niente po’ po’ di meno che da Maurizio Cattelan - per il colosso dell'e-commerce Yoox (da ottobre scorso lanciatosi anche nella vendita online di arte contemporanea con progetti di alta risonanza, quali quello con Francesco Vezzoli) la visibilità è stata immediata.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 23 Luglio 2013 14:23
EMPIRE STATE. ARTE A NY OGGI - Roma, Palazzo delle Esposizioni - fino al 21.07.2013
ARTE
Lunedì 24 Giugno 2013 09:04, Scritto da Fabiola

ARTE A CONFRONTO: LA GRANDE MELA NEL XXI SECOLO

Empire State. Arte a New York oggi - Roma, Palazzo delle Esposizioni - fino al 21.07.2013

di Ilaria Piccioni

 

Read moreUn aggiornamento delle ultime tendenze artistiche nate nella Grande Mela si può avere percorrendo le sale del Palazzo delle Esposizioni di Roma, con la mostra Empire State. Arte a New York oggi.

I curatori - Alex Gartenfeld e Norman Rosenthal - hanno riunito 25 artisti per rappresentare la recente scena artistica newyorkese, significativa di un’evoluzione culturale eterogenea. Michele Abeles, Uri Aran, Darren Bader, Antoine Catala, Moyra Davey, Keith Edmier, LaToya Ruby Frazier, Dan Graham, Renée Green, Wade Guyton, Shadi Habib Allah, Jeff Koons, Nate Lowman, Danny McDonald, Bjarne Melgaard, John Miller, Takeshi Murata, Virginia Overton, Joyce Pensato, Adrian Piper, Rob Pruitt, R. H. Quaytman, Tabor Robak, Julian Schnabel, Ryan Sullivan, sono personalità di diverse generazioni che agiscono nello stesso territorio, con modi ed usi diversi del linguaggio artistico.

 

Ultimo aggiornamento Sabato 07 Dicembre 2013 12:02