giovedì 24 luglio 2014  

Helmut Newton

HELMUT NEWTON 1920-2004 - A cura di June Newton - Parigi, Grand Palais - fino al 30.07.2012
MODA
Mercoledì 30 Maggio 2012 11:55, Scritto da Fabiola

TUTTI I FETICCI DI HELMUT

Helmut Newton 1920-2004 - A cura di June Newton - Parigi, Grand Palais - fino al 30.07.2012

di Stephanie Chaulet

 

Read moreTacchi alti.

Nuvole di fumo da labbra scarlatte.

Zoofilia e public sex.

Veneri senza veli e Veneri in pelliccia, Veneri languide, Veneri dominatrici.

Helmut Newton ha immortalato le donne e i loro corpi, belli e dannati, provocanti o raffinati, ipersessuati o androgini. Laddove Yves Saint-Laurent seppe conferire potere alla donna attraverso la rivoluzione del prêt-à-porter, Newton l’ha fatto tramite la sua stessa rappresentazione: «J’ai toujours été intéressé par le pouvoir - sexuel, financier ou politique [1]».Nuda, splendida, a gambe e a mente spontaneamente, volutamente aperte. Potente di quella forza che solo la bellezza, e la consapevolezza di essa, sanno donare.

Parigi fu il perfetto campo di battaglia per esprimere lo stile sui generis di un artista che - dalla Germania nazista all’Australia, passando da Londra - ha saputo afferrare e rendere lo spirito della liberazione femminile, per celebrare una donna senza tabù e senza catene - se non quelle dei giochi erotici. E Parigi, oggi, dedica la sua prima mostra francese al genio della fotografia dei rich and famous, allestita con maestosità al Grand Palais.

In esposizione quasi trecento scatti: 60 anni di carriera messi in scena sotto la cura di sua moglie June, anch’essa nota fotografa con lo pseudonimo di Alice Springs.

 

Ultimo aggiornamento Sabato 07 Dicembre 2013 21:27
UNRAVEL 19022010 - ménage à trois con Margherita Brazzale, Giuseppe Fanelli e Dido Fontana
INTERVISTE
Venerdì 14 Ottobre 2011 16:14, Scritto da Fabiola

IT ALL BEGAN IN FEB, 19, 2010

Unravel 19022010: ménage à trois con Margherita Brazzale, Giuseppe Fanelli e Dido Fontana

di Stephanie Anne Chaulet

 

Read moreLess is a little bit more, all’interno del laboratorio creativo del duo che dà vita ad Unravel 19022010.

Sono tanti gli artisti che si affannano a cercare un apporto concettuale da attribuire alle loro creazioni, ma sin dalla nascita del loro brand - avvenuta proprio il 19.02.2010 - Margherita Brazzale e Giuseppe Fanelli hanno trovato con estrema naturalezza, senza artifici di sorta, il loro spirit, fatto di un lusso carnale e post-moderno. Minimalismo senza cedere al grigiume del rigore e dell’assenza di emozioni.

Minimale Emozionale, verrebbe da dire.

Ultimo aggiornamento Venerdì 14 Ottobre 2011 22:22