sabato 20 settembre 2014  

Gian Maria Tosatti

Gian Maria Tosatti, SPAZIO #06 - Vorno (LU), Tenuta dello Scompiglio - dal 27.10 al 12.01
ARTE
Martedì 13 Novembre 2012 11:59, Scritto da Fabiola

NEL LUOGO DELLE ARTI

Inaugurazione SPE | Spazio Performatico Espositivo - Tenuta dello Scompiglio, Vorno (LU):

Gian Maria Tosatti, Spazio #06 - dal 27.10.2012 al 12.01.2013

di Ilaria Piccioni

 

Read more

Nel magico contesto naturale dei luoghi ritrovati di una tenuta in provincia di Lucca si apre lo SPE - Spazio Performatico ed Espositivo, dell'Associazione Culturale dello Scompiglio, attiva dal 2007, diretta da Cecilia Bertone.

 

Al chiuso del nuovo edificio nato dalla ripresa di una vecchia struttura ricostruita con aggiornate tecniche di bioarchitettura, 500 m2 su più livelli sono ingegnati per accogliere le arti tutte, nel dialogo costante di un'esperienza comune da condividere: tecniche visive, teatro, danza, performance, musica, cinema.

Ultimo aggiornamento Lunedì 09 Dicembre 2013 11:36
Gian Maria Tosatti, TESTAMENTO - DEVOZIONI X | a cura di Fondazione Volume! | Roma, Torre idrica dell'Ospedale San Camillo | fino al'11.06.2011
ARCHITETTURA
Lunedì 23 Maggio 2011 10:34, Scritto da Fabiola

SALIRE, RICOSTRUIRE, RISORGERE

Gian Maria Tosatti, Testamento - devozioni X | a cura di Alessandro Facente, Fondazione Volume!

Roma, Torre idrica dell'Ospedale San Camillo | fino al'11.06.2011

di Ilaria Piccioni

 

Read moreLa proiezione è su un tempo non vissuto direttamente, di là da venire, in cui è segnato il termine, la fine dell'esistenza. Tutto si apre e si chiude alle 10.36? Un momento sospeso, come i due orologi che segnano l'orario improbabile che ha fermato l'accaduto e il non svolto, in prossimità dell'ingresso, prima della salita.

Il luogo del non-tempo è la Torre idrica dell'Ospedale San Camillo di Roma, la ‘proiezione temporale’ è di Gian Maria Tosatti: Testamento - devozioni X è la decima ed ultima tappa di una ricerca che, dal 2005 a oggi, ha visto dipanarsi progetti installativi ambientali di tema evangelico.

 

Con intensa concentrazione, distante da note declamatorie, l'artista chiama lo spettatore/performer a un'esperienza solinga, individuale.

Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Maggio 2011 10:53
RELOAD AN EMPTY SPACE - SeroxCult saluta Reload Roma
ARTE
Giovedì 03 Marzo 2011 23:22, Scritto da Fabiola

RELOAD AN EMPTY SPACE

Riempire vuoti, urbani e culturali. SeroxCult saluta Reload Roma

di Fabiola Palladoro  

Read moreL’officina più attiva di Roma sta per chiudere i battenti. Dopo due mesi di mostre, conferenze, performances, esperimenti espositivi, incontri e tavole rotonde, in via Ghisleri, zona Pigneto, torna nuovamente il silenzio.  

Agli inizi di Gennaio inaugurava Reload Roma: un’ex officina meccanica di oltre 3000 mq ora trasformata in officina artistica, un laboratorio creativo che vuole concentrarsi principalmente sulla sperimentazione, l’incontro, il dialogo, e su tutto ciò che solitamente manca ai luoghi classici dell’arte. Proprio questa “inadeguatezza” dello spazio dà il carattere e la sostanza a tutto il progetto, trasmettendo, agli eventi e al pubblico, energia e familiarità immediate.

Il progetto è stato ideato e diretto da Gian Maria Tosatti, da sempre fautore di un lavoro costantemente in bilico tra arte e architettura, affamato di luoghi carichi di passato, opachi, visibilmente consumati ma magnetici, come lui stesso li definisce.  

Il recupero di spazi desueti, depauperati, abbandonati, è ormai prassi in tutta Europa e negli Usa: interi quartieri e località desolate vengono occupate da artisti, gallerie e musei, ricevendo così nuova luce e nuova vita. In Italia, ovviamente, queste proposte sono ancora viste come realtà underground o come qualcosa per giovani scapestrati senza troppa credibilità. L’idea sviluppata in Reload metterà a tacere ogni critica.

Ultimo aggiornamento Giovedì 03 Marzo 2011 23:43